Torna la musica in masseria: un concerto con gli artisti dell’Accademia di Belcanto “Rodolfo Celletti” nell’esclusiva cornice della Masseria Torre Maizza

Torna la musica in masseria: un concerto con gli artisti dell’Accademia di Belcanto “Rodolfo Celletti” nell’esclusiva cornice della Masseria Torre Maizza

Una serata nella struttura pugliese del gruppo Rocco Forte Hotel, Platinum partner del 46° Festival della Valle d’Itria, con il concerto organizzato dalla Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca

sabato 5 settembre ore 19, Hotel Masseria Torre Maizza, Savelletri di Fasano

Ancora musica nell’estate 2020 con la Fondazione Paolo Grassi che, dopo il grande successo del 46° Festival della Valle d’Itria concluso poco più di un mese fa, porta nuovamente il belcanto in una masseria del territorio: sabato 5 settembre alle 19 sarà possibile partecipare ad una serata speciale nella Masseria Torre Maizza, struttura ricettiva di lusso del gruppo Rocco Forte Hotel, Platinum Partner della manifestazione martinese.

Il programma del recital propone l’esecuzione di celebri pagine del repertorio operistico dei più noti e amati compositori. Il pubblico potrà quindi ascoltare brani tratti da Roberto Devereux di Gaetano Donizetti, dalle opere mozartiane Il flauto magico, Idomeneo, Le nozze di Figaro, da La Cenerentola di Rossini, sino alle opere di Verdi Rigoletto e Il trovatore e alla Bohème di Puccini. Interpreti i soprani Laura Ali, Myriam Marcone, Nikoleta Kapetanidou, il tenore Manuel Rodriguez e il baritono Pasquale Greco, tutti allievi dell’Accademia di Belcanto “Rodolfo Celletti”, accompagnati al pianoforte da Ettore Papadia.

La cornice del Bouganvillea bar della Masseria Torre Maizza sarà il palcoscenico del concerto al termine del quale sarà servito un aperitivo all’insegna dell’enogastronomia pugliese. Il costo del biglietto è di 38€. Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile contattare la struttura al numero 0804827838 o all’indirizzo e-mail concierge.torremaizza@roccofortehotels.com.

Di seguito il programma del concerto:

GIOACHINO ROSSINI
Ouverture da Guglielmo Tell
Ettore Papadia pianoforte

WOLFGANG AMADEUS MOZART
“Der vogelfänger bin Ich ja” da Die Zauberflöte
Pasquale Greco, baritono

“Dove sono i bei momenti” da Le nozze di Figaro
Laura Ali, soprano

“D’Oreste, d’Aiace” da Idomeneo
Myriam Marcone, soprano

GAETANO DONIZETTI
“Vivi, ingrato, a lei d’accanto” da Roberto Devereux
Nikoleta Kapetanidou, soprano

“Non venni mai sì mesto” da Roberto Devereux
Myriam Marcone, soprano
Pasquale Greco, baritono

GIUSEPPE VERDI
“Ella mi fu rapita” da Rigoletto
Manuel Rodriguez, tenore

GIOACHINO ROSSINI
“Come un’ape nei giorni d’aprile” da La Cenerentola
Pasquale Greco, baritono

GIUSEPPE VERDI
“Tacea la notte placida” da Il trovatore
Nikoleta Kapetanidou, soprano

“Come in quest’ora bruna” da Simon Boccanegra
Laura Ali, soprano

GIACOMO PUCCINI
“O soave fanciulla” da La bohème
Nikoleta Kapetanidou, soprano
Manuel Rodriguez, tenore