Home / 0
Caricamento Eventi

L’ammalato immaginario | La vedova ingegnosa

OPERE IN MASSERIA

Intermezzo di Leonardo Vinci
Intermezzo di Giuseppe Sellitti | Libretto di Tommaso Mariani
27 Luglio 2019 | H 21:00 Masseria Casina Vitale - Ceglie Messapica (in collaborazione con il Comune di Ceglie Messapica)
da €15,00 a €25,00

Altre Date

21 Luglio 2019 | H 21:00 Masseria del Duca- Crispiano (in collaborazione con il Comune di Crispiano)
23 Luglio 2019 | H 21:00 Masseria Belvedere - Mottola (in collaborazione con il Comune di Mottola)
25 Luglio 2019 | H 21:00 Masseria Palesi - Martina Franca
1 Agosto 2019 | H 21:00 Masseria San Michele - Martina Franca

opere in masseria

Leonardo Vinci
L’AMMALATO IMMAGINARIO
Edizione critica a cura di Gaetano
Pitarresi (Edizioni ETS)

Giuseppe Sellitti
LA VEDOVA INGEGNOSA
Edizione critica a cura di Marilena
Laterza (Edizioni ETS)

L’Opera in masseria” – che porta il teatro musicale settecentesco in alcune masserie storiche della Valle d’Itria – è riservata all’agile e gustoso genere dell‘intermezzo comico con L’ammalato immaginario di Leonardo Vinci (Strongoli 1690 – Napoli 1730), altro astro della scuola musicale napoletana, e La vedova ingegnosa di Giuseppe Sellitti (Napoli 1700 – 1777).

Composto per essere eseguito tra gli atti dell’Ernelinda di Francesco Silvani (Napoli, Teatro di San Bartolomeo, 1726) L’ammalato immaginario mette in scena il tipico ipocondriaco alla Molière, Don Chilone, costretto con l’inganno a sposare Erighetta, scaltra vedovella che mira ad accasarsi per riacquistare un ruolo sociale e che sfrutta con abilità le paure dell’attempato coprotagonista.

L’intermezzo La vedova ingegnosa fu composto da Giuseppe Sellitti su libretto di Tommaso Mariani in occasione della messa in scena del dramma per musica Demofoonte, commissionato nel 1735 per il compleanno di Carlo III di Borbone e rappresentato al Teatro San Bartolomeo di Napoli, probabilmente ultimo intermezzo a vedere le luci del teatro partenopeo. La vicenda ha come protagonisti Drusilla e Strabone: la prima è determinata a risposarsi con quest’ultimo vincendo le di lui resistenze; il secondo, medico improvvisato e uomo pavido, è dotato di uno spiccato senso dell’umorismo e di tanti denari. Il risultato è assicurato dalle trovate teatrali (travestimenti compresi) e dalle paradossali vicende create dalle esasperazioni linguistiche e dalla varietà di forme e stili musicali, sapientemente dosati per le esigenze del teatro.

Locandina

direttore Sabino Manzo
regia Davide Gasparro

Erighetta/Drusilla Lavinia Bini
Don Chilone/Strabone Bruno Taddia

Cappella Musicale Santa Teresa dei Maschi

Nuova produzione

Dettagli
Quando: 27 Luglio 2019
A che ora: 21:00
Costo: da €15,00 a €25,00
Dove: Masseria Casina Vitale, Ceglie Messapica
Genere:Opera