FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA

43ª edizione

luglio 2017>
lunmarmergiovensabdom
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Programma 2017:

Acquista

43ª edizione
FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA
Quattro secoli di teatro musicale italiano si snodano lungo il cartellone della 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria: da Monteverdi a Puccini, passando per Vivaldi, Piccinni, Meyerbeer e Verdi. Dal 14 luglio al 4 agosto 2017 è di scena a Martina Franca l’atteso appuntamento con il belcanto, con un ricchissimo cartellone che il direttore artistico Alberto Triola e il direttore musicale Fabio Luisi hanno voluto dedicare alla memoria dello storico direttore artistico Rodolfo Celletti, nel centenario della nascita...
Leggi il programma»

Alberto Triola

FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA DON CHISCIOTTE DELLA MANCIA

Luogo : Matera - Masseria Fortificata San Francesco
Autore : Giovanni Paisiello

PROGETTO PAISIELLO 1816 - 2016

Commedia per musica di Giovanni Battista Lorenzi
Casa Ricordi Editore, Milano

Don Chisciotte: David Ferri Durà
Sancio Panza: Salvatore Grigoli
La Contessa: Shiri Hershkovitz*
La Duchessa: Alessandra Della Croce*
Don Calafrone: Nico Franchini*
Don Platone: Iosu Yeregui
Carmosina: Rosa García Domínguez*
Cardolella: Alessandra Torrani*
Ricciardetta: Cristina Fanelli*

Pianista e direttore: Ettore Papadia
Regia: Davide Garattini Raimondi
Costumi: Giada Masi

Ensemble dell’Orchestra ICO della Magna Grecia di Taranto
Violino I: Cristina Ciura
Violino II: Paola Vania
Viola: Michela Carnevale
Violoncello: Giuseppe Grassi
Contrabbasso: Leonardo Presicci

Maestro collaboratore: Cristina Battistella
Maestro di palcoscenico: Rosalba Buonfrate

Costumi: Atelier Brancato, Milano
Calzature: C.T.C., Milano
Parrucche: Audello, Torino
Attrezzeria: Laboratorio Festival della Valle d’Itria

*In collaborazione con l'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti"

giovedì, 28 luglio 2016, 21:00


SCHEDE ARTISTI
David Ferri Durà

David Ferri Durà, nato a València (Spagna), ha conseguito il diploma in chitarra classica presso il Conservatorio Superiore di Musica di València. Ha iniziato lo studio del canto sotto la guida della professoressa María Ángeles Peters e Victor Alonso presso il Conservatorio Comunale di València.
La sua esperienza in teatro inizia in qualità di aiuto regista, presso il Palau de les Arts di València e, per un breve periodo, al Teatro Comunale di Firenze.
Nel 2010 inizia a studiare con il tenore Antonio Lemmo e, nel contempo, inizia una intensa attività artistica che lo porta ad esibirsi in un Concerto Lirico Sinfonico con l’Orchestra Teatro Opera and Ballet di Tblisi al Teatro Romano di Gubbio, alla Basilica Superiore di Assisi e a Villa Vitali di Fermo.
Sempre nel 2010 ha interpretato il ruolo di Bastiano in Bastiano e Bastiana di Mozart a Nantes (Francia) e si è esibito in concerto ad Aversa durante il “Premio Cimarosa” della Fondazione Cimarosa.
Il 2011 lo ha visto nei panni di Peppe Arlecchino in diverse produzioni di Pagliacci di Leoncavallo: prima al Teatro Goldoni di Livorno e al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena, poi al Teatro Cilea di Reggio Calabria e infine al Teatro del Giglio di Lucca e al Teatro Verdi di Pisa. Sempre nel 2011 ha debuttato il ruolo di Mitrane nella Semiramide di Rossini alla Fondazione Teatro San Carlo di Napoli.
Nel 2012 veste i panni di Bertrando ne L’Inganno Felice di Rossini al Teatro La Fenice di Venezia e quelli di Giambarone nel Don Trastullo di Jommelli di nuovo al Teatro San Carlo di Napoli. Inoltre prende parte alla prima mondiale dell’opera Nûr del M° Marco Taralli al “Festival della Valle d’Itria” di Martina Franca nel ruolo di Samih. Nell’agosto dello stesso anno partecipa al concerto di beneficenza per la raccolta fondi per i terremotati emiliani a Cantiano. Arturo ne I Puritani di Bellini per il Teatro Pergolesi di Jesi.
Il 2013 lo vede impegnato nel ruolo di Bastiano nel Bastiano e Bastiana di Mozart al Teatro della Reggia di Caserta; Messa Dell’ Incoronazione di Mozart all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Roma; Ferrando in Così fan tutte di Mozart al Teatro Goldoni di Livorno, Lucca Opera Festival – Lucca; Concerto di belcanto “Premio Rodolfo Celletti” con il soprano Jessica Pratt al Festival della valle d’Itria – Martina Franca; Il Conte d’Almaviva ne Il barbiere di Siviglia di Rossini al Preggio Music Festival – Perugia; Rinuccio in Gianni Schicchi di Puccini al Teatro Grande di Brescia; Malcom in Macbeth e Roderigo nell’Otello di Verdi al Ravenna festival Teatro Alighieri – Ravenna.
Nel 2014 debuta per la Fondazione Teatro la Fenice di Venezia i ruoli di Dorvil e Dormont nella Scala di seta di Rossini. Di seguito Così fan tutte di Mozart nel ruolo di Ferrando per il Teatro Kombëtar i Operas dhe Baletit di Tirana (Albania). Camille de Rossillon nella Vedova Allegra di Lehar, per i Teatri Sociale di Rovigo, Opera state di Bassano del Grappa e Verdi di Padova. Alternando questi ruoli con una serie di concerti in varie località europee.
Inizia il 2015 con il debutto alla Fondazione Teatro la Fenice di Venezia ne Il Signor Bruschino di Rossini. Di seguito si esibisce all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma nel Requiem di Mozart. Veste i panni di Lindoro ne L’Italiana in Algeri di Rossini al Lucca Opera Festival. Nel mese di Giugno di nuovo torna alla Fondazione Teatro la Fenice di Venezia per La scala di seta di Rossini. Il mese di luglio invece lo vede impegnato nel ruolo di Il Conte d’Almaviva ne Il barbiere di Siviglia di Rossini al “Festival del Valle de Itria” de Martina Franca. Ad Ottobre debutta nel ruolo di Tamino ne Die Zauberflöte al Teatro Comunale di Firenze. Alternando questi ruoli con una serie di concerti in varie località europee.
Nel Gennaio del 2016 è il Conte d’Almaviva nel Il Barbiere di Siviglia prodotto dal Festival della Valle D’Itria esibendosi a Taranto e Matera con l’Orchestra della Magna Grecia. Maggio lo vede impegnato in Zenobia in Palmira di Paisiello nel ruolo di Aureliano al Teatro San Carlo di Napoli.

Salvatore Grigoli

Salvatore Grigoli si diploma in canto al Conservatorio Bellini di Palermo e si perfeziona successivamente con G. Tucci, E. Vimola, R. Gazzani, R. Coviello e A. Antoniozzi.
Vincitore di numerosi premi, quali il "Concorso Nazionale Agimus" (2007), il Concorso Internazionale “Giuseppe di Stefano” (2009), la prima edizione del Concorso per Cantanti Lirici “Fedora Barbieri” (2008) e il Concorso “Salvatore Cicero” indetto nel 2009 dall’Orchestra Sinfonica Siciliana, migliore voce belliniana al Concorso internazionale città di Alcamo. Ha frequentato inoltre il Maggio Formazione del Maggio Musicale Fiorentino.
Nella stagione 2015/16 torna a Beirut per Messa di Gloria di Puccini e al Teatro Massimo di Palermo per Le Streghe di Philip Glass e Ma che armonico fracasso spettacolo per le scuole tratto da "Maestro di Cappella" di Cimarosa. Al Teatro lirico di Cagliari ha cantato recentemente ne La vedova allegra.
Tra gli impegni della stagione 2014/15: Don Checco al Teatro San Carlo di Napoli con la regia di L. Amato e la direzione di F. Lanzillotta, Gisela di Henze al Teatro Massimo di Palermo con la regia di E. Dante e la direzione di C. Trinks, Il Barbiere di Siviglia al Teatro Filarmonico di Verona con la direzione di S. Montanari e la regia di P.G. Maestrini, Guglielmo in Così fan tutte a Beirut con la regia di A. Pizzech.
Tra gli impegni della stagione 2015/2016 ricordiamo La vedova allegra al Teatro Lirico di Cagliari, Messa di Gloria di Puccini a Beirut, Le streghe di Venezia di Philip Glas e Maestro di Cappella al Teatro Massimo di Palermo con la direzione di Lanzillotta. Luglio 2016 Sarà Sancio panza nel Don Chisciotte di Paisiello a martina franca Con la regia di Davide Garattini
Si è esibito inoltre di recente in Carmina Burana negli Stati Uniti, Werther in Polonia, Messiah di Händel alla Philharmonie di Essen, Il Barbiere di Siviglia al Maggio Musicale Fiorentino. Specialista dell'opera contemporanea ha cantato in diverse produzioni per la Biennale di Venezia.
Tra gli altri ruoli interpretati ricordiamo il Capitano Haly ne L’italiana in Algeri, Sir Tobia Mill ne La Cambiale di matrimonio, Belcore ne L’Elisir d’amore, Malatesta in Don Pasquale, Procolo ne Le convenienze ed inconvenienze teatrali, Schaunard e Marcello ne La Bohème, Papageno in Die Zauberflöte, Ben ne Il telefono di Menotti, Robinson in Robinson Crusoe di Carlo Boccadoro e il Nevrastenico ne La notte di un Nevrastenico di Nino Rota, debuttati in teatri come il San Carlo di Napoli, il Massimo di Palermo, Manoel di Malta, Maggio Musicale Fiorentino, Biennale di Venezia, Opera Giocosa di Savona, Donizetti di Bergamo, La Verdi di Milano, Tuscia Opera Festival di Viterbo, Festival di Puccini Torre del Lago, Festival di Opera Barga, Luglio Musicale Trapanese e Taormina Festival.

Shiri Hershkovitz

Israeli soprano Shiri Hershkovitz begins the 2015/16 season as Juliette in Roméo et Juliette (Gounod) at the New
Israeli Opera in Tel-Aviv (cover). Then she will join the young ensemble at the Martina Franca Festival in Italy
under the baton of Maestro Fabio Luisi.
In 2014/15 Shiri appeared on the stage of the New Israeli Opera as Berta in Il Barbiere di Siviglia (Rossini)
conducted by M. Omer Welber, and Yvette in La Rondine (Puccini) under the baton of M. Frédéric Chaslin.
In May 2015 Ms. Hershkovitz together with the harpist Tomina Parvanova, performed a recital at the prestigious
Balabanov's House Music Days International Festival in Plovdiv, Bulgaria.
During the summer of 2014 Hershkovitz toured Europe singing the title role in Armida (Haydn) with Purpur - A
European Opera Sound.
Her engagements for the 2013/2014 season included Oscar in Un ballo in maschera (Verdi) conducted by M.
Daniele Callegari, Norina in Don Pasquale (Donizetti), Musetta (cover) in La Bohème with the Israeli Opera in
Tel-Aviv, Annina in La traviata (Verdi) in the Masada Opera Festival conducted by M. Daniel Oren, and Violetta
in La traviata (Verdi) with the Symphony Orchestra of Ashdod.
In the summer of 2013 she also appeared as Violetta in La traviata (Verdi) as part of the summer festival
"Flagstaff in Fidenza" in Italy.
In the 2011-2013 seasons Ms. Hershkovitz was a member of the Meitar Opera Studio of the Israeli Opera, where
her repertoire included Pamina and Papagena in Die Zauberflöte, Susanna in Le nozze di Figaro (Mozart),
Sandman and Dew Fairy in Hänsel und Gretel (Humperdinck), Adina in L'elisir d'amore (Donizetti), Sophie in
Werther (Massenet), Norina in Don Pasquale (Donizetti), Lucy in The Telephone (Menotti) and other roles.
During the same period Hershkovitz performed at the Israeli Opera main stage productions the roles of: Kate
Pinkerton in Madama Butterfly (Puccini), Contessa Ceprano in Rigoletto (Verdi), Xenia in Boris Godunov
(Mussorgsky), Frasquita (cover) in Carmen (Bizet), and Pamina in a community production of Die Zauberflöte
(Mozart).
Hershkovitz performed as a soloist with most orchestras in Israel including : the Israel Philharmonic Orchestra,
the Israel Chamber Orchestra, the Raanana Symphonette Orchestra, the Jerusalem Symphony Orchestra.
Ms. Hershkovitz was a finalist in the Spring Competition of the American-Israel Cultural Foundation, won the
Exceptionally Outstanding Musician award from the Israeli Government, and was placed second in Boston's
Classical Singer Magazine Competition. She is a recipient of prizes and awards from Grabov, Shrem, Besser,
Berkovich, Eli Leon, Ronen Foundation, Buchman-Heyman, Eva Landesberg, the International Vocal Arts
Institute, and the Boston Conservatory. She regularly participates in the IVAI summer workshop in Tel-Aviv.
During her studies she performed the roles of Yvette in La rondine (Puccini), Atalanta in Serse (Händel), the
second witch in Dido and Aneas (Purcell) and Rosina in Il barbiere di Siviglia (Rossini).
Shiri Hershkovitz graduated summa cum laude with her Bachelor and Master's degrees from the Boston
Conservatory, studying with Dr. Rebecca Folsom. She served in the Israeli Defense Forces (IDF) as an
Outstanding Musician.

Alessandra Della Croce

Diplomata in danza classica, si dedica al canto lirico e si diploma al Conservatorio di Salerno con voti 10 CUM LAUDE. Con ERASMUS frequenta la Bruckner Universitat di Linz (Austria). Nel 2010 viene ammessa al Centro di Perfezionamento “Placido Domingo”al Palau de les Arts di Valencia, sotto la Direz.Art. del M. A.Zedda. Qui debutta in Manon di Massenet, diretta dal M. L.Maazel e ne Le Nozze di Figaro nel ruolo di Susanna, interpreta H.Wolf: Italienisches Liederbuch, direz.musicale di Vignoles, movimento scenico di Carroll. Nel 2011 è Giannetta in L’Elisir d’Amore a Bologna, Direz.Art. di C. Forte, ruolo replicato a Potenza diretta dal M.D.Savic. Frequenta l’Opera Studio del Teatro Carlo Felice di Genova. Segue dei Master con i M.L.Serra, L.Magiera e R.Kabaivanska. Con quest’ultima frequenta il Master all’Accademia Chigiana di Siena e consegue il Diploma Accademico di II livello c/o il V.Tonelli di Modena. Affiancata alla voce narrante di Michele Placido ha interpretato Tosti in diversi concerti e al Premio Cimitile RAI. Ha collaborato col Teatro Pavarotti ed è soprano della Fondazione Pavarotti. Nel 2015 ha partecipato ad “iSingFestival", a Shanghai con direttori e registi del Metropolitan di New York e il Performing Arts di Pechino. Si esibisce con la Shanghai Simphony Orchestra diretta dal M.Long Yu. A febbraio e' stata Valencienne, ne La Vedova Allegra, nei Teatri di Lucca, Pisa, Livorno e Novara, diretta dal M.Paszkowski e regia di Sparvoli.

Nico Franchini

E’ nato a Putignano il 09/06/1992, ha conseguito nell’anno
scolastico 2011/2012 la maturita` scientifica
Ha intrapreso gli studi di canto nel 2012 sotto la guida del soprano
Francesca Ruospo.
Attualmente frequenta il Secondo anno del primo livello di canto
lirico presso il Conservatorio Niccolo` Piccinni di Bari, sotto la
guida del Maestro Domenico Colaianni.
Ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento sotto la guida
dei docenti Davide Dellisanti e Francesca Ruospo .
Ha svolto una Master del belcanto sotto la guida del mezzosoprano Bruna Baglioni.
Ha svolto una Master di canto sotto la guida del Maestro Vincenzo Scalera ,presso il conservatorio Niccolo` Piccinni di Bari.
Ha frequentato l’ accademia del Belcanto Rodolfo Celletti in Martina Franca. Nonostante la sua giovane eta`, ha partecipato in veste di solista a
numerosi concerti lirici con repertorio cameristico e operistico in
Italia e all’estero:
• Gran gala` lirico presso il palazzo Ducale di Martina Franca in collaborazione con l’associazione artistico – culturale “Il Parnaso delle Muse” ;
• Concerto Sacro “omaggio a Maria” per la zona Pastorale diocesi di Conversano;
• Concerto lirico con il basso coreano di fama internazionale Munkyu Park presso il Palazzo Ducale di Martina Franca in collaborazione con l’associazione artistico – culturale “Il Parnaso delle Muse”;
• Concerto lirico con l’associazione di “Villa Incanto” di Recanati ;
• Concert lyrique a` Rixensart in Bruxelles ;
• Concerto Lirico presso la Cattedrale di Conversano con il soprano Francesca Ruospo ;
• Concerto lirico presso il teatro “Garibaldi” di Bisceglie
con il soprano Francesca Ruospo accompagnati dall’Orchestra Sinfonica Nazionale Ucraina di Kiev ;
• Cover nel ruolo di Ernesto del opera “Don Pasquale” di G. Donizetti in collaborazione con l Orchestra della Magna Grecia;
• Concerto “Vivi con noi la poesia” accompagnato dal Maestro Ettore Papadia ;
• Ha cantato in veste di solista ,in un concerto svoltosi presso Il salone degli specchi ,del Teatro Petruzzelli di Bari, per l’associazione Circolo unione;
• Ha cantato in un concerto dedicato a W. A. Mozart, per la biennale delle memorie, organizzato in collaborazione con l’istituto Trecani, diretto dal M. Ettore Papadia ;
• Ha cantato in veste di solista, in un concerto dedicato al baritono Alberto Gazale, presso Villa Fenaroli ;
• Ha eseguito il ruolo di Rodolfo nella Bohe`me di G.
Puccini , sotto forma di concerto, diretto dal M. Donato
Renzetti ;
• Ha svolto un concerto in veste di solista con l’Orchestra
della Magna Grecia ,nella citta di Taranto durante la
festa della musica;
• Ha svolto numerosi concerti per l’Accademia Rodolfo
Celletti di Martina Franca.
• Ha cantato in veste di solista durante il Festival della
valle d’Itria Martina Franca nell’ opera Don Chisciotte di
Paisiello, diretto dal M. Ettore Papadia
• Ha cantato in veste di solista durante il Festival della
valle d’Itria Martina Franca ,Lo Stabat Mater del
Pergolese e Paisiello.
• Ha svolto Tredici concerti in veste di solista, accompagnato dall’Orchestra della Magna Grecia, diretto dal Maestro Piero Romano;
? Ha eseguito il ruolo di Nemorino nell’Elisir d’Amore di G. Donizetti, presso il Teatro Persiani di Recanati, sotto la guida del Maestro Riccardo Serenella
? Ha cantato in un concerto dedicato al tenore di fama internazionale William Matteuzzi nella citta` di Ostuni

Iosu Yeregui

Nasce a San Sebastián, Spagna, e dopo aver studiato Danza Contemporanea, Flauto Traverso e Management nella sua terra natale, comincia la sua formazione vocale nel Koninklijk Konservatorium Den Haag, Holanda, la continua nella Schola Cantorum Basiliensis, Svizzera. Attualmente sta completando la sua formazione vocale sotto la tutela di Ana Luisa Chova.
Durante tutti questi anni ha assistito parallelamente a lezioni di canto con Paride Venturi, Carlos Chausson, Carlos Mena, Jessica Cash, Marta Almajano, Sonia Prina, Víctor Torres, Buonaldo Giaiotti e Richard Levitt.
Ha cantato, tra gli altri, nel Teatro Victoria Eugenia, Kursaal, Auditorio de Zaragoza,Auditorio de Cuenca, Auditorium de León, Gran Teatre del Liceu, Teatro Real, Theater Basel, Freunde für Alte Musik, Circolo Lirico di Bologna, Festival de Wallonie, Bozar Bruxelles, Ópera Vichy, Reims e Saint Etienne, Festival d’Ambronay e Berliner Philarmoniker, solo per citarne alcuni.
Ha lavorato sotto la direzione di Maestri come Joshua Rifkin, Riccardo Frizza, Claudio Abbado, Evelino Pidó, Jordi Savall, Ton Koopman, Anthony Rooley, Leonardo García Alarcón, Jose Luis Martinez, Jose Luis Basso, Jose Antonio Montaño, Bruce Dickie e Charles Toet, ed agruppazione come Capilla Mediterranea, Los Músicos de su Alteza, Capilla Peñaflorida, Ensemble der Schola Cantorum Basiliensis e A Sei Voci.
Nel suo repertorio appaiono titoli come Requiem, Missa Brevis e la Messa della Coronazione di Mozart, Requiem de Fauré, Magnificat, La Passione secondo San Matteo y e diverse cantate di Bach, La Creazione di Haydn, Membra Jesu Nostri di Buxtehude e Jephte de Handel tra gli altri.
Sulle scene ha interpretato Sarastro e Sprecher (Il Flauto Magico), Masetto (Don Giovanni), Figaro (Le Nozze di Figaro), Caronte y Plutone (Orfeo), Somnus (Semele), Il Re (Ariodante), Zoroastro (Orlando), Polyphemus (Acis, Galatea & Polyphemus) Ferrando (Il Trovatore), Dottore Grenvil e Marchese d’Obigny (La Traviata).

Rosa Garcia Dominguez

Spagnola, studia oboe e canto a Valencia sotto la guida Miguel Morellà e Magdalena Tatay. Nel 2006 ottiene la laurea in Discipline Musicologiche nell'Università Cattolica di Valencia “San Vicente Martir” e nel 2014 la laurea in Canto lirico al Conservatorio di Musica “Joaquin Rodrigo” di Valencia con gli insegnanti Charo Vallès e Husan Park. Oggi si specializza con il Maestro David Menéndez.
Nel 2010 vince il concorso “Mirna Lacambra” di Sabadell debuttando nel ruolo di Despina sotto la direzione del maestro D.Gil de Tejada. Collabora con numerose orchestre su tutto il territorio nazionale, tra le quali la Orquesta del mediterráneo, Sinfónica de la Ribera, Orquesta Sinfónica de Castellón e Orquesta de la Comunidad Valenciana, sotto la direzione di Hilari García, Yaron Traub, Jose Maria Moreno, Juan Luis Martinez, R. Frübeck de Burgos e P. Fournillier.
Si specializza così nel repertorio da camera (in particolare canciones e mélodies), repertorio belcantista, sacro e barocco, eseguendo tra le altre cose Requiem e Davide Penitente di W.A. Mozart, Te Deum di M.C Charpentier, diverse cantate di J.S Bach, lo Stabat Mater di G.B Pergolesi, ecc... Inoltre negli ultimi anni si è avvicinata anche al repertorio contemporaneo. Tra le opere debuttate si annoverano Le nozze di Figaro, Così fan tutte e Die Zauberflöte.
Prossimamente collaborerà con Eduardo Lòpez Banzo per la preparazione di un concerto di repertorio barocco.

Alessandra Torrani

Cuneese, si diploma a 23 anni con il massimo dei voti presso il Conservatorio della sua città. Si è perfezionata con Carlo de Bortoli, Sherman Lowe, Linda Campanella e Jean-Pierre Blivet all'Institut Supérieur de Chant in Borgogna; attualmente è seguita dal soprano Lourdes Martins. Debutta giovanissima nell’ambito della musica sacra: Gloria e Magnificat (Vivaldi), Te Deum (Paisiello e Charpentier), Requiem (Fauré) e Stabat Mater (Pergolesi); dedicandosi poi al repertorio d'Opera interpretando arie e duetti per il Teatro Baretti e l’Accademia della Voce di Torino, il Teatro Toselli e i Polifonici del Marchesato di Cuneo e per le Stagioni Musicali “Rossini” di Savona e “Amusando” di Andora. Dal 2014 al 2015 incide un CD di canti popolari per il Museo Nazionale della Montagna di Torino, debutta il ruolo di Berta nella serata di gala del I Concorso Sordello, prende parte al Trentino Opera Festival debuttando i ruoli di Adina, Giannetta, Kate Pinkerton, Clorinda ed è nuovamente Giannetta al Teatro Nuovo di Milano. Nel 2016 vince l’audizione per l’Accademia “R.Celletti” di Martina Franca perfezionandosi con Bruno Campanella, Lella Cuberli, Roberta Mameli e Roberto Servile; debutterà a settembre a Torino nel Requiem di Mozart

Cristina Fanelli

Nata a Bari il 18/09/91, è iscritta al terzo anno del Triennio di Canto Lirico presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, sotto la guida del M° Domenico Colaianni.
Durante il percorso partecipa a vari progetti come l’esecuzione come soprano solista della cantata di Bach “Du wahrer Gott und Davids Sohn” BMW 23, una cantata di Graupner “Aus der Tiefen rufen wir” e nel maggio 2016 esegue l’oratorio di “S.Nicola” composta da Giovanni Bononcini, nel ruolo solista di Giovanna.
Nel 2015 vince il concorso come artista aggiunta nel coro della Fondazione Petruzzelli di Bari ed infine viene selezionata per frequentare l’Accademia “Rodolfo Celletti” per l’anno accademico 2015/2016. Debutta nel 42° Festival della Valle d’Itria nel ruolo di Ricciardetta nel “Don Chisciotte della Mancia” di Paisiello.

Ettore Papadia

Pianista e direttore. Vincitore di tredici concorsi di esecuzione musicale nazionali ed internazionali (come il primo premio assoluto al Bèla Bartòk nel 1989 e la Rassegna Internazionale di Pescara nel 1993) e finalista al Concorso Internazionale per Direttori d’Orchestra a Besançon (Francia). Si è esibito a Bologna (Amici della Musica, Goethe Institut), Volterra, Firenze, Osimo (Teatro La Nuova Fenice), Ancona, Roma (Teatro dei Satiri, auditorinm S. Priscilla e Palazzo Barberini), Salerno, Caserta, Napoli, Bari (Kursaal), Ascoli (Teatro Ventidio-Basso), Viterbo (Teatro Comunale), Ravenna (Ravenna- Festival). All’estero si è esibito a New York (Theodore Roosewelth Auditorium e Green Auditorium), Budva, Vienna e Graz, Sofia e Burgas, Corfù, Tirana e Fier, Tallina Kammermuusika Festival, Osaka e Tskuba, in quest’ultima nella prestigiosa New Hall. Recensito con particolare plauso da critici come Paolo Isotta – “Corriere della Sera” - e Francis Heilbuth – “New York Times” -, nonché su testate come “Der Neve Merker”, “The Opera Critic” e “Opéra International”. Ha tenuto Master-Class presso la Ionian University di Corfù, la Escuèla Statal Superior De Canto di Madrid, Yasar University di Izmir, University of music di Antalya (TK), Music University a Vilnius, l'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti".

Davide Garattini Raimondi

After the degree in set design at Accademia di Belle Arti di Brera (Milan), Davide dedicated himself to the world of Theater as set designer and also as director’s assistant. He stopped for a short period to became a Journalist for Opera and Musical. That’s experience gave him a wide knowledge on performing arts. In 2011 he decided to came back to his first love. In 2011 for the Award Spiros he created set and the costumes of “IL BARBIERE DI SIVIGLIA” by G. Rossini. The following year, for the same prize he signed also the direction of “L'ELISIR D'AMORE” by G. Donizetti. Thanks to those experiences he was called in Brazil at San Pedro Theater for “CENERENTOLA” by Rossini where he followed the direction, set design and the costumes. Back to Europe he worked in Brescia at Teatro Grande with ““GIANNI SCHICCHI” by G. Puccini - for that opera he recived the “Filippo Sienbaneck” Award. In 2014 he worked again for Teatro Grande di Brescia with a show created for the young audience: “KATTIVISSIMI”, in collaboration with EdizioniCurci. In Palermo he directed and creates set and the costumes for an intermezzo barocco: “L'IMPRESARIO DELLE CANARIE” by Padre Martini. In 2015 Davide worked as director on many other titles: Piccolo Festival Friuli Venezia Giulia “DON GIOVANNI” by W. A. Mozart , Castello di Caldes (Trentino Alto Adige); “RITA” by G. Donizetti; Sarzana Opera Festival - Premio Spiros Argiris August 2015 GIANNI SCHICCHI by G. Puccini.
Teatro grande di Brescia confirmed “Kattivissimi 2.0... all'opera”, an educational project in collaboration with Edizioni Curci. At the end of the year, Davide moved to Liège at Opèra Royal de Wallonie to direct CENDRILLON by P. Viardot; for that opera he did the adaptation of the text too.
In 2016 I’ll work on many titles, that’s the sign that my work is going to be appreciated . I’ll work on two Barbiere di Siviglia by Rossini, I will debut in Bergamo with a project on Rita by Donizetti and in Martina Franca with Paisiello opera Don Chisciotte.
In September he will open the Dubai Opera with les Pecheures de perles by Bizet .
At the same time I’ll go on with my passion for the children shows. For this kind of opera I won Abbiati’s Prize with Teatro Grande of Brescia. This year I will return to Brescia with a show on elfs and ghosts in the opera. At last, but not lest, during the Festival Verdi at Teatro Regio in Parma I will realize a show on Verdi in "Verdi di paura!".

Giada Masi

Giada Masi nasce a Firenze. Nel 2006 si trasferisce a Milano per seguire il corso di
costume per lo spettacolo all’Accademia di Belle Arti di Brera, diplomandosi con il
massimo dei voti.
Lavora come costumista nella prosa, nella lirica e nella danza contemporanea.
Ha collaborato con la compagnia Atir, diretta da Serena Sinigaglia e con la compagnia
di danza contemporanea Fattoria Vittadini.
Nel 2010 lavora con il Teatro delle Albe di Ravenna per lo spettacolo “L’avaro” con la
regia di Marco Martinelli. Nel 2016 firma i costumi del film “Vita agli arresi di Aung
San Suu Kyi”, sempre diretto da Marco Martinelli.
Dal 2009 lavora con il regista Francesco Micheli, firmando i costumi della sua
compagnia sperimentale Nina’s drag queens. Attualmente sta lavorando con lui a “Così
fan tutte” che debutterà al Teatro Sociale di Como ad ottobre 2016.
Nel 2014 inizia a lavorare come assistente di Carla Teti, seguendo la produzione di
“Viaggio a Reims” presso la Dutch National Opera and Ballet di Amsterdam; nel 2015
“Il Flauto magico” al Teatro La Fenice di Venezia e nel 2016 “L’opera da tre soldi” al
Piccolo teatro di Milano. Tutte dirette dal regista Damiano Michieletto.
Con il regista Davide Garattini collabora dal 2013, firmando i costumi di “Gianni
schicchi”, per il Teatro Grande di Brescia; nel 2015 “Gianni Schicchi” per Sarzana
Opera Festival e “Cendrillon” per l’Opera Royal de Wallonie a Liegi. Attualmente sta
progettando “Norma” che debutterà a novembre 2017 all’Opera Royal de Wallonie.

 

Presidente
Franco Punzi

Direttore artistico
Alberto Triola

Direttore musicale
Fabio Luisi



ACCADEMIA DEL BELCANTO

Laboratori di studio sulla tecnica, lo stile e l'interpretazione nel Belcanto italiano e work experience in collaborazione con il Festival della Valle d'Itria...

FESTIVAL Leggi i dettagli »

Social Network:

UNIONE EUROPEA Fondo Europeo di Sviluppo Regionale - MIBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali
      REGIONE PUGLIA       COMUNE MARTINA FRANCA
 VIAGGIARE IN PUGLIA     CAMERA DI COMMERCIO
FONDAZIONE PAOLO GRASSI   EFFE
EUROPEAN FESTIVALS ASSOCIATION - ITALIAFESTIVAL - CIDIM