FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA

43ª edizione

luglio 2017>
lunmarmergiovensabdom
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Programma 2017:

Acquista

43ª edizione
FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA
Quattro secoli di teatro musicale italiano si snodano lungo il cartellone della 43ª edizione del Festival della Valle d’Itria: da Monteverdi a Puccini, passando per Vivaldi, Piccinni, Meyerbeer e Verdi. Dal 14 luglio al 4 agosto 2017 è di scena a Martina Franca l’atteso appuntamento con il belcanto, con un ricchissimo cartellone che il direttore artistico Alberto Triola e il direttore musicale Fabio Luisi hanno voluto dedicare alla memoria dello storico direttore artistico Rodolfo Celletti, nel centenario della nascita...
Leggi il programma»

Alberto Triola

LABORATORI DI STUDIO E WORK-EXPERIENCE

FESTIVAL DELLA VALLE D'ITRIA LABORATORI DI STUDIO E WORK-EXPERIENCE

LABORATORI DI STUDIO E WORK-EXPERIENCE: TECNICA, STILE E INTERPRETAZIONE NEL BELCANTO ITALIANO

STRUTTURA E FINALITÀ DEL CORSO

L’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” di Martina Franca, promossa e organizzata dalla Fondazione Paolo Grassi in collaborazione con il Festival della Valle d'Itria, è nata nel 2010 con l'obiettivo di fornire a giovani cantanti lirici una formazione altamente specifica nei diversi aspetti della tecnica, dello stile e dell’interpretazione del Belcanto italiano (da Monteverdi al protoromanticismo), senza tuttavia trascurare l’analisi e la pratica di studio in ambiti diversi del teatro musicale occidentale, tra i quali le più diverse espressioni della contemporaneità.

Sono previsti numerosi laboratori di prassi esecutiva applicata a specificità della tecnica e dell’estetica belcantistiche: dal “recitar cantando” seicentesco alle espressioni della Scuola pugliese/napoletana, dalla tecnica della coloratura all’arte della variazione della tradizione belcantistica del primo Ottocento italiano.

Specifiche esperienze artistiche sul campo, organizzate in occasione del Festival della Valle d’Itria, potranno arricchire il percorso formativo di ogni allievo e saranno valorizzate dalla guida di illustri preparatori, interpreti e concertatori di riferimento.

Il piano formativo dell’Accademia vanta inoltre un’area di approfondimento specifica di Belcanto Barocco, che prevede prestigiose masterclass e preziose lezioni individuali destinate a giovani interpreti particolarmente interessati e predisposti a questo ambito repertoriale, il cui percorso specifico e personalizzato si arricchisce di occasioni di work experience nell’ambito della programmazione del Festival della Valle d’Itria.



CALENDARIO

Il Direttore musicale dell’Accademia del Belcanto e del Festival della Valle d’Itria, Fabio Luisi, coordinerà l'attività di docenti e artisti di fama internazionale.

Per l’anno 2017 sono previste tre sessioni di studio:

- una PRIMA SESSIONE di formazione propedeutica, dal 16 al 24 febbraio 2017;

- una SECONDA SESSIONE di studio e assegnazione di ruoli e repertori, dall'1 al 9 aprile 2017;

- una TERZA SESSIONE di studio specifico, dall'8 al 29 giugno 2017, a cui seguirà, per gli allievi ritenuti idonei, la fase di work-experience all’interno del 43° Festival della Valle d’Itria (www.festivaldellavalleditria.it).



MATERIE DI STUDIO

Il piano formativo dell’anno 2017 prevede i seguenti insegnamenti:

- Arte e tecnica del recitativo

- Arte e tecnica della vocalità seicentesca

- Arte e tecnica della coloratura belcantistica

- Arte e tecnica della coloratura barocca

- Arte e tecnica della variazione

- Verifica di tecnica vocale

- Fonetica e dizione

- Studio dello spartito

- Consapevolezza della dinamica respiratoria

- Cultura della professione del cantante lirico

- Analisi del personaggio

- Fisiologia e igiene dello strumento

- Dal barocco alla vocalità nella musica del Novecento

- Workshop: canto, prassi esecutiva, studio dello spartito e recitazione

- Masterclass d’interpretazione e stile

- Masterclass sullo stile belcantistico



REQUISITI e MODALITÀ DI ACCESSO

I corsi sono a numero chiuso con accesso tramite selezione e sono riservati ad allievi di età non superiore a 35 anni.

Sono disponibili al massimo venticinque posti per allievi effettivi.

Gli allievi non selezionati tra gli effettivi potranno comunque prendere parte ai corsi in qualità di uditori e potranno eventualmente subentrare agli allievi effettivi in caso di rinuncia da parte di questi ultimi.

I candidati non residenti in uno degli Stati membri dell’Unione Europea, in caso di superamento della selezione, dovranno risultare in regola con la normativa vigente, pena l’esclusione.

Costituirà titolo preferenziale per la selezione:

• il possesso di un diploma di Conservatorio o Istituto Musicale pareggiato;

• l’aver maturato esperienze professionali nell’ambito del teatro d’opera tramite partecipazioni a opere liriche o a concerti di significativo rilievo artistico, così considerato dalla commissione esaminatrice nominata per la selezione e a suo insindacabile giudizio.

La selezione dei candidati avverrà sulla base dei titoli presentati e in seguito all’audizione da sostenere in uno dei seguenti luoghi/giorni a scelta:

• a Milano in collaborazione con l'Associazione VoceAllOpera (vedi dettagli di seguito) presso Cascina Torrette di Trenno [Via Giuseppe Gabetti 15, 20147 Milano] nei giorni 20, 21 e 22 novembre 2016 (gli orari saranno pubblicati sul sito: www.voceallopera.com);

• a Martina Franca presso la Fondazione Paolo Grassi (sede dell’Accademia) il 15 febbraio 2017 alle ore 10,00.

Coloro che intendono sostenere l’audizione a Milano dovranno far riferimento alle modalità di iscrizione specificate nel bando pubblicato sul sito dell'Associazione VoceAllOpera all’indrizzo: http://www.voceallopera.com/audizioni/

Coloro che intendono sostenere l’audizione a Martina Franca dovranno far pervenire entro il 13 febbraio 2017 la domanda di iscrizione alla selezione (corredate da fotografia a figura intera e curriculum vitae formativo e professionale) alla Fondazione Paolo Grassi tramite postra ordinaria (al seguente indirizzo: Via Metastasio, 20 - 74015 Martina Franca, TA) oppure on-line, attraverso l’apposito form d’iscrizione disponibile sul web al seguente indirizzo:

http://www.fondazionepaolograssi.it/registrazione-accademiabelcanto.aspx

I dettagli relativi alla convocazione per l’audizione saranno comunicati direttamente agli iscritti.

Ulteriori audizioni potranno eventualmente svolgersi, previa richiesta e accettazione da parte della Direzione dell’Accademia, in luoghi e date da concordare.

La Direzione si riserva di ammettere ai corsi cantanti che, in occasione di produzioni musicali, concorsi o audizioni ex-tempore, si siano distinti per evidenti meriti artistici e dimostrati particolarmente versati nel repertorio belcantistico.

I candidati dovranno presentare in audizione tre arie d’opera complete di recitativo e cabaletta (ove previsti) in tonalità originale, di cui obbligatoriamente una relativa al repertorio italiano del primo Ottocento. È invece facoltativa la presentazione di un’aria del repertorio seicentesco.

La Commissione esaminatrice si riserva la facoltà di ascoltare totalmente o in parte il programma indicato nella domanda di partecipazione. Potrà essere richiesta, inoltre, una lettura musicale a prima vista di media difficoltà.

Per l’audizione sarà messo a disposizione dei candidati un maestro collaboratore al pianoforte. È facoltà del concorrente farsi accompagnare al pianoforte da un proprio maestro accompagnatore, alle cui spese dovrà provvedere personalmente.

Il candidato dovrà far pervenire alla segreteria organizzativa (tramite posta elettronica all’indirizzo: accademia@fondazionepaolograssi.it), precedentemente alla data dell’audizione, copia degli spartiti dei brani presentati.

Soprattutto per quanto riguarda le voci maschili, si segnala che una delle opere del 43° Festival della Valle d’Itria che vedrà impegnati gli allievi dell’Accademia ritenuti idonei è “Un giorno di regno, ossia il finto Stanislao” di Giuseppe Verdi.



QUOTE DI FREQUENZA E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Per partecipare all’audizione a Martina Franca i candidati sono tenuti al pagamento di una quota di iscrizione pari a € 30,00 (trenta/00) da versare in contanti il giorno stesso dell’audizione o tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato alla Fondazione Paolo Grassi presso BANCA PROSSIMA, alle seguenti coordinate:

• IBAN: IT95 M033 5901 6001 0000 0002 715

• Codice BIC: BCITITMX

• Causale: “Quota iscrizione alla selezione Accademia del Belcanto - A.A. 2017”

Coloro che sosterranno l’audizione a Milano dovranno pagare la quota di iscrizione all’Associazione VoceAllOpera come specificato nel bando pubblicato sul sito dell'Associazione all’indirizzo: http://www.voceallopera.com/audizioni/

Nessun candidato potrà sostenere l’audizione senza aver precedentemente provveduto al versamento della quota di iscrizione prevista. In caso di mancata presentazione del candidato alle audizioni, la quota versata non potrà essere rimborsata.

Per le audizioni su invito non è prevista alcuna quota di iscrizione.

Gli allievi ammessi saranno tenuti a frequentare l’intero anno formativo ossia le tre sessioni di studio previste dal piano didattico e dovranno pagare una quota di frequenza complessiva (a parziale copertura dei costi didattici, di segreteria e degli oneri assicurativi) pari a € 800,00 da versare in due rate come segue:

• 480,00 € (pari al 60% dell’intera quota) all’inizio della 1ª sessione;

• 320,00 € (pari al 40% dell’intera quota) all’inizio della 3ª sessione.

Coloro che vorranno saldare l’intera quota di frequenza all’inizio della 1ª sessione avranno diritto a una riduzione del 10% sull’importo della quota e pagheranno 720,00 € anziché 800,00 €.

Per gli UDITORI, invece, non è obbligatoria la frequenza dell’intero anno accademico; si potrà partecipare anche solo a una delle tre sessioni previste.

Le quote di frequenza per gli uditori sono le seguenti:

• 80,00 € per la 1ª sessione;

• 80,00 € per la 2ª sessione;

• 150,00 € per la 3ª sessione.

Tali quote di frequenza andranno versate in contanti presso la segreteria organizzativa dell’Accademia o tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato alla Fondazione Paolo Grassi presso BANCA PROSSIMA, alle seguenti coordinate:

• IBAN: IT95 M033 5901 6001 0000 0002 715

• Codice BIC: BCITITMX

• Causale: “Quota frequenza Accademia del Belcanto - A.A. 2017”

Qualora l’allievo (effettivo o uditore) non dovesse terminare il corso per cause non imputabili all’organizzazione, lo stesso non avrà diritto alla restituzione, neanche parziale, della quota di iscrizione versata. Tale quota potrà essere restituita solo per gravi e opportunamente documentati motivi di malattia.

Quanti non saranno in regola con il pagamento delle quote di iscrizione non potranno accedere ai corsi e non potranno prendere parte alla work-experience in collaborazione con il Festival della Valle d’Itria.



SEDE DEL CORSO

Le lezioni si svolgeranno principalmente presso la sede della Fondazione Paolo Grassi a Martina Franca. L’attività di work experience, oltreché presso la medesima sede operativa, avrà luogo negli spazi del Festival della Valle d’Itria.

Lo staff della Fondazione Paolo Grassi e la Direzione dell’Accademia potranno all’occorrenza fornire indicazioni e supporto per l’individuazione di soluzioni abitative a tariffe convenzionate.



CONTRATTO DI COLLABORAZIONE

Gli allievi selezionati per prendere parte alle produzioni del 43° Festival della Valle d’Itria saranno scritturati direttamente dalla Direzione del Festival e saranno titolari di un contratto di collaborazione e di un compenso commisurato all’impegno richiesto.



ATTESTATO DI FREQUENZA

A conclusione dei corsi, l'Accademia del Belcanto rilascerà un attestato di frequenza ai partecipanti effettivi e uditori che avranno positivamente completato il piano di studi.



INFORMAZIONI E CONTATTI

Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”

c/o Fondazione Paolo Grassi

Via Metastasio, 20

74015 - Martina Franca (TA), Italy

telefono: +39 080 4306763

e-mail: accademia@fondazionepaolograssi.it

sito internet: www.fondazionepaolograssi.it




« Torna all'elenco delle news

 

Presidente
Franco Punzi

Direttore artistico
Alberto Triola

Direttore musicale
Fabio Luisi



ACCADEMIA DEL BELCANTO

Laboratori di studio sulla tecnica, lo stile e l'interpretazione nel Belcanto italiano e work experience in collaborazione con il Festival della Valle d'Itria...

FESTIVAL Leggi i dettagli »

Social Network:

UNIONE EUROPEA Fondo Europeo di Sviluppo Regionale - MIBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali
      REGIONE PUGLIA       COMUNE MARTINA FRANCA
 VIAGGIARE IN PUGLIA     CAMERA DI COMMERCIO
FONDAZIONE PAOLO GRASSI   EFFE
EUROPEAN FESTIVALS ASSOCIATION - ITALIAFESTIVAL - CIDIM